Il geografo Éric Verdeil prende le distanze dalle analisi dominanti che dipingono costantemente Beirut come una "città in guerra". Invece, considera il modo in cui la capitale libanese è stata pianificata e sviluppata, vedendo la pianificazione urbana come un processo...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi